Un’analisi di mercato ci dice che Il mercato dell’e-commerce italiano è cresciuto del 37% in 3 anni: nel 2016 sono aumentati del 25% coloro che effettuano in media almeno un acquisto al mese, arrivando ad essere 16 milioni.

Dal giugno 2014 – data di avvio dell’obbligo di Fatturazione elettronica – al 31 dicembre 2016, il numero di fatture gestite online dalle pubbliche amministrazioni ha superato i 55 milioni. Nel solo 2016 le fatture gestite online sono state circa 30 milioni.

Quali caratteristiche sono necessarie all’azienda del futuro per il mantenimento della competitività?
Su quali leve puntare (risorse umane, informazioni e processi) e con quali mezzi (ARXivar NEXT)?

Dal 1 gennaio ogni azienda può inviare e ricevere fatture in formato esclusivamente elettronico.

Può esistere un’azienda senza regole?
Ogni azienda ha regole a cui deve sottostare (normative) e regole che si crea per lavorare meglio.

I minuti trascorsi sul web da desktop diminuiscono del 21% rispetto al 2015 mentre quelli passati sulle applicazioni per smartphone e tablet crescono fino a rappresentare l'87% del totale del tempo trascorso online su mobile.

Il formato FatturaPA, utilizzato per la formazione e trasmissione delle fatture elettroniche verso le Pubbliche Amministrazioni, è stato adeguato per permettere anche la fatturazione elettronica tra privati, a partire dal 1° gennaio 2017.

L’e-commerce B2C continua a crescere anche nel 2016: il valore degli acquisti online degli italiani fa segnare un +18% per un giro d’affari che sfiora i 20 miliardi di euro, tra prodotti (9 miliardi) e servizi (10,6 miliardi).

Le vendite e-commerce sono cresciute del 20% rispetto alla stagione natalizia 2015.

Le imprese che non proteggono in maniera adeguata i dati sensibili dei propri collaboratori e dei propri clienti rischiano, oltre al costo del ripristino dei sistemi, di dover pagare multe salatissime e di essere arrestati. Nel solo secondo semestre 2014 il Garante della Privacy ha rilasciato sanzioni ad aziende pubbliche e private che hanno fruttato all’erario circa 5 milioni di euro, frutto di 385 ispezioni condotte in team con le unità speciali della Guardia di Finanza – Nucleo speciale Privacy. Oltre alle sanzioni già verbalizzate, altre 577 sanzioni amministrative sono in fase di definizione, mentre sono state fatte 39 segnalazioni all’autorità giudiziaria, che qualora vadano in giudicato potrebbero tramutarsi in pene detentive fino a un massimo di due anni di carcere, come previsto dall’articolo 169 del Decreto Legislativo 196/2003 (cosiddetto Codice in materia di protezione dati personali) che recita testualmente “Chiunque, essendovi tenuto, omette di adottare le misure minime previste dall’articolo 33 è punito con l’arresto sino a due anni o con l’ammenda da diecimila euro a cinquantamila euro”.

Pagina 1 di 2

La nostra Azienda

Elleci System fornisce soluzioni per la gestione elettronica dei documenti in house e in outsourcing.
Elleci System progetta e realizza siti Internet accompagnati da servizi Web Marketing.
Elleci System organizza e gestisce infrastrutture IT, fornendo servizi di hosting ,di networking e virtualizzazione.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sui nostri servizi e sulle nostre soluzioni? Iscriviti alla nostra newsletter!
Privacy e Termini di Utilizzo